Crocetta dice NO all’inceneritore del Mela, ma le parole non bastano

crocetta inc

Sabato il Presidente della Regione Rosario Crocetta ha ribadito il proprio NO all’inceneritore del Mela, sia nel corso di un convegno presso il Comune di Torregrotta, sia alla presentazione del suo movimento a Messina.

Uno dei passaggi più interessanti del discorso di Crocetta è stato anche quello sulle tecnologie di riciclaggio alternative sia alle discariche che agli inceneritori.

Tuttavia, in merito alla nostra richiesta di passare dalle parole ai fatti, cioè di esprimere al più presto un parere negativo della Regione al progetto di A2A, Crocetta non ha risposto in maniera soddisfacente.

La nostra richiesta è stata riproposta al convegno di Torregrotta da Rossana Giacobbe di “Mamme per la vita ONLUS” (qui il video dell’intervento). Crocetta ha risposto che il parere verrà dato quando richiesto in Conferenza dei servizi, come se quella fosse l’unica sede in cui la Regione può esprimere il proprio parere.

Ma in realtà è nelle possibilità della Regione Siciliana inviare il proprio parere anche prima della Conferenza dei servizi. Infatti la legge prevede che le amministrazioni competenti hanno il diritto/dovere di esprimere un parere sin da quando il progetto viene presentato: diversamente da quanto ritenuto da Crocetta, non è necessario aspettare la Conferenza dei servizi.

Il Ministero dell’Ambiente lo spiega bene sul proprio portale: si veda in particolare il punto 4 (Decisione): le amministrazioni sono tenute ad esprimere un parere entro 90 gg. dal deposito del progetto (i termini non sono comunque perentori) o ANCHE (non necessariamente) nell’ambito in una Conferenza dei servizi che PUO’ essere indetta a tal fine. In ogni caso è chiaro che le amministrazioni non devono per forza aspettare la Conferenza per poter esprimere il proprio parere.

Peraltro ad oggi non si sa nè se nè quando tale Conferenza verrà indetta, perciò è importante che la Regione esprima al più presto il proprio parere senza ulteriori indugi, anche perchè  diverrebbe vincolante per i futuri inquilini della Regione.

Per tali ragioni invieremo nuovamente una richiesta al Presidente Crocetta per invitarlo, come ha già fatto la Regione Puglia nei confronti di un progetto simile di A2A, a trasmettere il parere negativo sulla realizzazione del mega-inceneritore del Mela.

Insomma, adesso si passi dalle parole ai fatti…in fondo basta una PEC.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...